spazioiPhone: News sull'iPhone e non solo…iPad…Mac..iPod

Cannonball Bounce : per gli amanti dei puzzle fisici

I giochi “fisici” come ormai vengono etichettati alcuni giochi per iPhone sono tra i nostri giochi preferiti. Un po’ difficili ma molto divertenti da giocare.

Cannonball Bounce, sviluppato da Michael Wildermuthin cui dovremo indirizzare colpire il un bersaglio con una palla di cannone. A dire è facile , il percorso fino all’obiettivo è pieno di ostacoli o labirinti, che renderanno difficile il superamento del livello.

Per fare questo dovremo spostare e posizionare blocchi, nei punti che più facilmente ci faranno superare l’obiettivo, oppure dare la giusta direzione alla palla di cannone. Una volta regolata la scena dovremo puntare il cannone e sparare la palla, ed i primi livelli fileranno lisci come l’olio. Ma arriverà il momento in cui la sfida si farà più difficile e dovremo combattere contro le leggi della gravità.

Da segnalare la totale mancanza della possibilità di regolare la potenza di fuoco del cannone, ma può essere modificata da ciò che il fuoco contro gli oggetti.

Le possibilità per risolvere un livello sono diverse, e questo aumenterà le nostre capacità di risolvere i problemi. Si può sbloccare il livello successivo, solo se si risolve il precedente. Fino ad arrivare a risolvere tutti e 100 i livelli.

L’interfaccia utente è semplice da usare, ma la caratteristica interessante di questa applicazione, sono i blocchi che hanno diverse proprietà e che mantengono il gioco sempre interessante. Altra caratteristica che ci ha colpito è che questo puzzle non ha bisogno di grafica appariscente, o un suoni stupefacenti per catturare l’attenzione dei giocatori.

Buona risoluzione degli enigmi a tutti

Cannonball Bounce prezzo : 0,79€

Condividi qui con i tuoi amiciShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on StumbleUpon

Se vi é piaciuto questo articolo potete iscrivervi alla nostra newsletter NEWSLETTER alla nostra pagina FACEBOOK oppure seguirci su Twitter

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed.