spazioiPhone: News sull'iPhone e non solo…iPad…Mac..iPod

Vincere facile a Ruzzle

I  giochi di parole è una delle categorie più diffuse tra il popolo degli utenti di iPhone. Ma una vera e propria mania è scoppiata per una versione in particolare, parliamo ovviamente di Ruzzle.

Come la maggior parte dei  giochi di parole, l’obiettivo è quello di trovare il numero di parole più alto possibile, e nel caso di Ruzzle gli utenti dispongono di due minuti per farlo. Più la parola è lunga è più il nostro punteggio sarà alto.

Se avete pensato fino ad adesso che  i giochi di parole sono rilassanti, Ruzzle ribalta completamente le vostre convinzioni. In Ruzzle dovrete giocare on line con un altro giocatore, sfidando i limiti di tempo e utilizzando i bonus per aumentare il vostro punteggio in modo esponenziale. Nei tre turni a disposizione i vostri battiti cardiaci aumenteranno notevolmente, come anche il lavoro dei vostri neuroni.

Ruzzle è disponibile sia in versione gratuita che a pagamento e quest’ultima permette di giocare contro il computer , utile come allenamento.
In Ruzzle si stà scatenando anche un nuovo fenomeno, che non so quanto sia utile ai creatori di  Ruzzle.  Voglio parlare di quanti  invece di applicare per cercare le soluzioni si rivolgono ai Ruzzle Cheat o Ruzzle Solver, veri e propri programmi che si occupano in pochi secondi di svelare tutte le possibili combinazioni di parole. Non capisco cosa ci sia di divertente a stracciare letteralmente l’avversario in un modo così disonesto.  Ed è la ragione per cui tanti utenti di Ruzzle disinstallano il gioco dal proprio smarthphone.
Ruzzle è senza dubbio un simpatico passatempo per sfidare gli amici, a condizione che non si usino trucchetti  a dir poco scorretti.

Ruzzle gratuito

Condividi qui con i tuoi amiciShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on StumbleUpon

Se vi é piaciuto questo articolo potete iscrivervi alla nostra newsletter NEWSLETTER alla nostra pagina FACEBOOK oppure seguirci su Twitter

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed.