spazioiPhone: News sull'iPhone e non solo…iPad…Mac..iPod

Snow Leopard: uno sguardo a QuickTime X

Il nuovo sistema operativo di Apple Snow Leopard espande notevolmente la portata della piattaforma Mac. Una delle applicazioni che sono state rivoluzionate è il nuovo QuickTime X. Presentato già da tempo il nuovo Quicktime si presenta con un interfaccia completamente nuova, vedere in film in modalità full screen, effettuare la cattura video di ciò che viene ripreso dalla videocamera integrata per poi scaricarlo su YouTube.

 quicktimex


Ma Quicktime X non è solo questo , praticamente è stato riscritto grazie anche al lavoro fatto sull’iPhone.
QuickTime X deriva da iMovie 08, e come quest’ultimo non effettua tutte le complesse trascodifiche dei vari codecs disponibili che era possibile fare con QuickTime 7.x . Per questo motivo Apple ha incluso una versione aggiornata di QuickTime 7.x player da installare su Snow Leopard proprio per coprire questa carenza.

quicktimex1quicktimex2quicktimex3
In realtà QuickTime X aggiunge molte delle features che la gente utilizza regolarmente sul computer ogni giorno. Trasformare ed esportare contenuti su MobileMe, YouTube, e iTunes come anche la riproduzione a schermo intero di film (modalità panoramica), semplici controlli di editing , supporto ColorSync, la cattura video dello schermo e la registrazione video.
La caratteristica più potente che abbiamo riscontrato su QuickTime X è la possibilità di supportare lo Streaming via http.
Ma la riproduzione in streaming non è limitata solo a QuickTime X Snow Leopard, infatti  Apple sta organizzando il sostegno delle reti di distribuzione per questo tipo di contenuti e ha già aggiunto il Live Streaming via HTTP per iPhone 3.0.
Tradotto in numeri parliamo di ben 45 milioni di utenti che potrebbero visualizzare video in HTTP Live Streaming attraverso il web. Anche Apple TV 3.0 probabilmente offrirà contenuti Live Streaming via http. In questo modo sarà possibile accedere ad un protocollo a basso costo, flessibile e aperto per la distribuzione video a milioni di utenti. Con l’ HTTP Live Streaming beneficeranno anche gli utenti PC e anche gli utenti Linux, piattaforma da sempre basata su standard aperti.Il tutto per contribuire a cancellare i contenuti video in formati proprietari come WMV che funzionano solo su Windows. Consideriamo anche che grazie alle nuove schede video Nvidia 9400M, che supportano il video codec H.264, la riproduzione video risulterà molto più fluida.

 [fonte]

Condividi qui con i tuoi amiciShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on StumbleUpon

Se vi é piaciuto questo articolo potete iscrivervi alla nostra newsletter NEWSLETTER alla nostra pagina FACEBOOK oppure seguirci su Twitter

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed.

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com