spazioiPhone: News sull'iPhone e non solo…iPad…Mac..iPod

Mac App Store : il nuovo store di Apple per le App del Mac

Back to the Mac , l’evento di Apple che si è tenuto ieri  ha offerto una breve dimostrazione del nuovo Mac App Store, che sarà presto disponibile per gli utenti Snow Leopard. Il nuovo Store di Apple duplica il modello di vendita del software inventato su IOS, e porta i suoi innegabili vantaggi.

Un primo effetto del nuovo store e che sarà possibile  vendere anche separatamente, in download individuali,  Apps che sono vendute  “in-bundle” in pacchetti come iLife e iWork.

Facciamo degli esempi : attualmente, gli utenti di iLife ’09 che vogliono aggiornare una qualsiasi delle applicazioni deve acquistare la suite completa di applicazioni iLife ’11 per $ 49. Apple ha introdotto il concetto di acquisto di singole applicazioni dalla sua suite iWork al momento del lancio del iPad, attraverso l’iPad App Store. Gli utenti di iPad, possono di fatto, scaricare Pages, Numbers e Keynote individualmente per $ 10 ciascuno. Gli utenti Mac fino adesso dovevano acquistare l’intero pacchetto iWork, per $ 79. Con l’introduzione del Mac App Store, iPhoto, iMovie e GarageBand per Mac saranno disponibili per $ 15 ciascuno.

Tuttavia, il concetto di Store per IOS portato su Mac ci fa venire alcuni dubbi. Per poter sviluppare applicazioni per il Mac App Store , il software dovrà soddisfare delle specifiche molto simili a quelle in atto per App Store. Restrizioni sui contenuti  la violenza, pornografia, metodi di installazione e funzionamento. Inoltre molto probabilmete il Mac App Store sarà il “repository” ( il punto di riferimento del software), per la maggior parte dei nostri Mac.

E tutti i meccanismi utilizzati per controllare gli aggiornamenti ?

Non è chiaro il modo con cui si effettuerà lo “scan” della nostra cartella dell’Applicazioni. Un’altra minaccia per la privacy ? Questa “vita pubblica” della nostra cartella Applicazioni secondo voi è “cool”.

[fonte]

Condividi qui con i tuoi amiciShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on StumbleUpon

Se vi é piaciuto questo articolo potete iscrivervi alla nostra newsletter NEWSLETTER alla nostra pagina FACEBOOK oppure seguirci su Twitter

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed.