spazioiPhone: News sull'iPhone e non solo…iPad…Mac..iPod

Apple rimuove l’applicazione iPhone “WikilLeaks”

Conosciamo tutti lo scandalo di Wikileaks e del suo fondatore Julian Assange , che ha diviso il mondo in due: i difensori del sito e i suoi oppositori. Apple, come al solito fà la sua parte , avendo rimosso l’applicazione per iPhone che permetteva di accedere ai contenuti on-line del controverso sito.

Ufficialmente Apple afferma che “l’applicazione non è conforme alle regole ed ha violato le linee guida degli sviluppatori; un’applicazione deve rispettare tutte le leggi locali e non può mettere un individuo o un gruppo in balia dell’opinione pubblica”.

Ma Google Inc., che è presente con il secondo più grande negozio online di applicazioni mobili, ha mantenuto più di una mezza dozzina di applicazioni disponibili sul suo Android Marketplace, con cui è possibile accedere ai documenti del governo degli Stati Uniti riservati, gli stessi pubblicati da Wikileaks sul suo sito.

Nelle scorse settimane, Amazon, PayPal, Mastercard, Visa e Bank of America hanno cercato di dissociarsi in un modo o nell’altro da Wikileaks ritirando i servizi per il sito.

[fonte]

Condividi qui con i tuoi amiciShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on StumbleUpon

Se vi é piaciuto questo articolo potete iscrivervi alla nostra newsletter NEWSLETTER alla nostra pagina FACEBOOK oppure seguirci su Twitter

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed.