spazioiPhone: News sull'iPhone e non solo…iPad…Mac..iPod

Attenzione alle Apps “impiccione”

Gli smartphone sono sempre più sofisticati, ci forniscono sempre più servizi, vedi il nuovo iCloud o come tante altre App che ci permettono di essere collegati con tutti ovunque.

Però tutta questa tecnologia e questo nuovo modo di comunicare ci rende vulnerabili nella rete. Si perché tutte le superbe App che ci forniscono sempre più servizi per essere sempre in contatto con tutti, possono accedere a tutti i nostri contatti della rubrica, indirizzi mail preferenze di navigazione, magari per migliorare le prestazioni delle App o per altri motivi di cui non è chiara la motivazione.

Proviamo a vedere le App impiccione :

Foodspotting .Un social per la condivisione delle preferenze culinarie, trasmette i dati della rubrica ai propri server, in connessione non protetta. Questo significa che con un semplice collegamento WiFi potrebbe accedere a tutte queste informazioni e sfruttarli per chissà quale motivo.

Path. Ve la ricordate l’abbiamo presentata come molto di più di un social network  una specie di diario personale da condividere con le persone più intime. Anche loro copia i contatti sui propri server a nostra insaputa. Scoperta però questa “falla” i sviluppatori dell’App sono stati costretti ad inviare un messaggio che avverte l’utente di questa procedura. Il problema però rimane perchè chi accetta si vede trasferire i propri dati sempre in connessione non protetta.

Twitter. Non ci crederete ma dovete sapere che la famosissima rete sociale “dell’uccellino” memorizza rubrica e indirizzi e-mail nei suoi server, fino a  18 mesi.

Forse la più grande spia dei nostri “affari” personali è Facebook il social network invadente fino alla nausea, che attinge dai nostri contatti per fornire sempre più funzionalità che spesso la rendono magica, ma scorretta Altra App simile è Foursquare.

Pinterest. E’ un servizio di condivisione foto, che non attinge nei nostri dati personali ma carpisce guadagni a danno di servizi commerciali che pubblicano prorpi annunci attraverso le foto.

Tutti questi casi hanno comunque causato una reazione di Apple , che è al lavoro su una nuova tecnologia che dovrebbe controllare tutto il percorso dei nostri dati personali.

[fonte]

Condividi qui con i tuoi amiciShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on StumbleUpon

Se vi é piaciuto questo articolo potete iscrivervi alla nostra newsletter NEWSLETTER alla nostra pagina FACEBOOK oppure seguirci su Twitter

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed.