spazioiPhone: News sull'iPhone e non solo…iPad…Mac..iPod

iPhone 5 il nuovo arrivato in casa Apple

Necessariamente e per dovere di cronaca ci troviamo qui a parlare del nuovissimo iPhone. L’evento di pochi giorni fà ha scatenato come sempre una serie di considerazioni e polemiche . Non vi chiederemo se vi piace, non vi chiederemo se lo acquisterete.

Ormai siamo annoiati, almeno noi, da questo tipo di discussioni. Non vogliamo nemmeno evidenziare come la concorrenza si sia scatenata esibendo dei confronti tra i device di una o di quall’altra parte evidenziando che sull’iPhone 5 di nuovo c’è ben poco. Ma allora di che parliamo ? Beh sicuramente di come ormai Apple si stia allontanando da come è era stata concepita da Steve Jobs.

Ormai si pensa solamente ai profitti, su dei prodotti che sono di fatto uno status symbol, e su cui ci si possono fare ancora tanti soldini.  Lo dimostrano le file che si sono ancora una volta create nei vari siti dove è già in vendita. Steve Jobs aveva una sua visione, aveva un modo nel presentare le cose molto lontato da come è stato presentato all’ultimo keynote, a parte gli abiti casual dei suoi partecipanti. Ma la domanda è questa. Noi abbiamo davvero bisogno di un nuovo iPhone. Quello che non abbiamo digerito è il nuovo connettore “Lighting”. Pensate a quanti hanno da poco acquistato un sistema audio con dock station vecchia generazione, datato 2003. Dovranno spendere altri soldi per un adattatore. Tra l’altro sembra che l’adattatore non sia compatibile con alcuni sistemi hi end. Troppo spesso Apple ci ha abituati ad essere fuori dagli standard o a volerne imporre dei nuovi. Adesso ci ritroviamo con questo nuovo connettore a 8-pin, sicuramente molto “fico”, ma lontanto anni luce dal classico USB, utilizzato da tutti. Altra trovata che costa alle nostre tasche è la sim ancora più ridotta la fantasmagorica NANO SIM !!! Prima di fare acquisti azzardati pensate bene se vale la pena spendere 600 euro per un  telefono, visto che il 4S è ancora un ottimo terminale. Dovremo comunque attendere  la risposta degli utenti per vedere se anche questa volta i record di vendita verranno migliorati.

Condividi qui con i tuoi amiciShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on StumbleUpon

Se vi é piaciuto questo articolo potete iscrivervi alla nostra newsletter NEWSLETTER alla nostra pagina FACEBOOK oppure seguirci su Twitter

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed.