spazioiPhone: News sull'iPhone e non solo…iPad…Mac..iPod

Sviluppare per Android o IOS?

Per chi si occupa della programmazione su dispositivi mobili che sia alle prime armi o esperto si troverà di fronte ad una scelta : Android o Ios ?

La crescita che ha avuto Android è innegabile, anche se purtroppo a causa della dipendenza di Google con intermediari quali carrier e produttori di hardware, spesso su i dispositivi sono installate vecchie versioni del sistema operativo, nonostante nuove versioni siano già disponibili.

Pensate che più della metà dei telefoni Android ancora funziona con Froyo, una versione che ha più di un anno. Mentre Gingerbread , l’ultima versione di Android,  è istallata soltanto sul 20% dei telefoni Android.

Vediamo le considerazioni che deve fare uno sviluppatore prima di decidere quale piattaforma preferire.

Android attualmente guida il mercato degli smartphone con circa 135 milioni di dispositivi, anche se sviluppare per IOS significa poter disporre di tre dispositivi diversi su cui orientare le proprie applicazioni; non solo iPhone, ma anche iPod Touch e iPad che significa quasi 200 milioni di dispositivi.

Gli strumenti di sviluppo ed il linguaggio sono anche una variabile da considerare. Apple attraverso XCODE propone um ambiente di sviluppo completo dalla progettazione, alla creazione di interfacce e test delle applicazioni. Certo l’ apprendimento di Objective-C (linguaggio di sviluppo su IOS) non è cosa semplice. Android ha il vantaggio che tantissimi sviluppatori hanno familiarità con Java (linguaggio di sviluppo di Android), ma l’intero processo di installazione delle SDK, e la creazione delle interfacce utente è abbastanza sgradevole. Ma lo sviluppo su IOS che non è cross platform, comporta maggiori costi rispetto allo sviluppo per Android.

La frammentazione è un bel problema che affligge gli sviluppatori di Android così come anche Google. Nuovi telefoni con schermi di dimensioni diverse, le capacità dell’hardware e dei sistemi operativi che arrivano nel mercato ogni giorni rendono difficile agli sviluppatori garantire che le applicazioni possano essere eseguite senza alcuna sorpresa su tutti i telefoni.

Chi sviluppa su IOS, ha un numero limitato di dispositivi su cui testare le applicazioni per essere sicuri che le App possano girare senza problemi.

Gli utenti IOS sembra siano più disponibili ad acquistare applicazioni rispetto agli utenti Android che scaricano applicazioni gratuite ma piene di annunci pubblicitari.

La visibilità delle App è una componente importante per far conoscere la nostra applicazione.

L’App Store ha vari modi per dare visibilità alle applicazioni : scelte dello staff, App della settimana, nuove e degne di nota ecc.

Gli sviluppatori di Android lamentano che le proprie App non sono pubblicizzate abbastanza bene sull’Android Market. Questo ha portato alla nascita di punti vendita alternativi come l’Appstore Amazon, Verizon VCAST App store ed altri, risolvendo il problema della visibilità ma portando con sé il fastidio di dover monitorare le le applicazioni su diversi Store.

Per uno sviluppatore senza alcuna esperienza nella progettazione di un’applicazione è molto semplice creare un’interfaccia utente piacevole da guardare solo seguendo le Human Interface Guidelines di Apple.

Alla fine a parte l’ingresso nel mondo di IOS che potrebbe essere un po ‘costoso e difficile, il resto del percorso che porta alla creazione di un App sembra abbastanza liscia, senza doversi preoccupare di compatibilità, visibilità, e design.

Con il lancio di iPhone 5 e iPad 3,  non farà che aumentare l’interesse degli sviluppatori e acquirenti. Ci piacerebbe conoscere quello che pensano i diretti interessati.

[iphonehacks]

Condividi qui con i tuoi amiciShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on StumbleUpon

Se vi é piaciuto questo articolo potete iscrivervi alla nostra newsletter NEWSLETTER alla nostra pagina FACEBOOK oppure seguirci su Twitter

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed.