spazioiPhone: News sull'iPhone e non solo…iPad…Mac..iPod

Un piccolo “trucco” per risolvere i crash dell’iPhone

Inutile spendere altre parole sulle potenzialità dell’iPhone, dispositivo che ha letteralmente rivoluzionato il mondo dei device mobili. Parliamo della rapida evoluzione che ha avuto questa nuova tecnologia dalla sua prima versione Edge, per continuare con l‘iPhone 3G e con l’introduzione dell’innovativo Apple Store. Fin dalla sua prima uscita l’iPhone si era particolarmente messo in luce per l’incredibile stabilità del sistema operativo, che permetteva di utilizzare il device per giorni, senza mai doverlo riattivare.

Con l’arrivo dell’App Store e con la sua ricca scelta di applicazioni, la situazione è cambiata, in quanto gli utenti hanno incominciato a lamentare, il crollo delle prestazioni, rallentamenti e addirittura il blocco del dispositivo. Questo ovviamente dipendeva dal tipo, dal numero e  soprattutto dalle dimensioni delle applicazioni . Tutti noi che utilizziamo quotidianamente l’iPhone sappiamo che esiste una procedura che ci permette di risolvere alcuni di questi problemi. Molto semplicemente possiamo  spegnere e riaccendere lo smartphone. Questa operazione non fa parte delle notizie contenute nel manuale, ma si è dimostrata efficace, contro i rallentamenti ed i crash del sistema. Se installate spesso applicativi e giochi anche di grandi dimensioni tramite App Store, il riavvio dello smartphone è consigliato soprattutto subito dopo l’installazione, prima ancora di incominciare ad usare il nuovo programma. Gli sviluppatori della piattaforma iPhone/iPod affermano che i rallentamenti e crash si devono alla gestione non ottimale della memoria RAM, da parte del sistema operativo, a causa di processi che rimangono attivi anche dopo aver chiuso le applicazioni, ed anche dal software che è stato sviluppato. Il riavvio è una tecnica conosciuta e diffusa, per chi ha già dimestichezza con device tecnologici, come i computer con S.O. Microsoft ad esempio, è un po’ brutale, non è user friendly come piacerebbe alla Apple, ma funziona. Sappiamo benissimo che non abbiamo scoperto niente di nuovo, ma ci sembrava utile parlarne. Si spera che l’uscita, prevista per questa estate, del nuovo iPhone OS 3.0, migliori le prestazioni anche con una gestione della memoria RAM migliore.

[fonte]

Condividi qui con i tuoi amiciShare on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin

Se vi é piaciuto questo articolo potete iscrivervi alla nostra newsletter NEWSLETTER alla nostra pagina FACEBOOK oppure seguirci su Twitter

  • reboot sempre necessario!!

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.