spazioiPhone: News sull'iPhone e non solo…iPad…Mac..iPod

LSI : rileva i dispositivi Apple venuti accidentalmente a contatto con l’acqua

Nascosto nel design dei device della Apple , c’è un dispositivo chiamato liquid submersion indicator (LSI). Praticamente è un indicatore che cambia colore a contatto con l’acqua. Questo dispositivo è integrato sui laptops, iPod, e iPhone, LSI rivela se il dispositivo viene a contatto con l’acqua.

macbookcaffe

Apple “non copre da garanzia dispositivi che sono stati danneggiati dall’acqua”. A meno che non possedete un iPhone o iPod acquistato dopo il 2006 o qualsiasi laptop prodotto dopo il 2008. Per iPod e iPhone, l’indicatore del contatto con i liquidi si trova nella presa del jack delle cuffie. Guardando con attenzione possiamo rilevare un punto bianco. Questo punto diventa metà rosso o rosa se il device viene immerso in un liquido. Per l’iPhone 3G l’indicatore è posizionato in basso al centro dell’alloggiamento del jack delle cuffie.

Per verificare lo stato del sensore i possessori di iPod e iPhone non devono aprire il loro device. Mentre i possessori di MacBook non possono dire la stessa cosa. Di seguito un articolo di AppleInsider che mostra dove è allocato il dispositivo a diagram claiming to show their locations. Per ogni modello di MacBooks il rilevatore è posto in una posizione diversa, sotto la tastiera. Normalmente il colore del rilevatore è bianco.

Il motivo per cui i tecnici della Apple hanno ideato questa soluzione è perché probabilmente gli utenti portavano i propri dispositivi inventando le più svariate scuse, in modo da aver diritto alla garanzia.

Alcuni utilizzatori finali, manifestano preoccupazione rispetto all’utilizzo del rilevatore LSI.

In particolare, le persone che vivono in climi estremamente umidi hanno espresso preoccupazione per il fatto che gli indicatori potrebbero travisare le condizioni ambientali e di impedire quindi l’itervento della garanzia. Naturalmente Apple risponde a che gli indicatori sono “molto accurati” e “non vengono influenzati da fattori ambientali o di umidità”.

Condividi qui con i tuoi amiciShare on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin

Se vi é piaciuto questo articolo potete iscrivervi alla nostra newsletter NEWSLETTER alla nostra pagina FACEBOOK oppure seguirci su Twitter

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.